domenica 27 luglio 2008

Come intamarrare il pc.

Tra gli sfizi tecnologici che, come vi dicevo qualche post fa, ci siamo tolti in Giappone figura anche un kawaiissimo mini computer portatile scelto in una graziosa tonalità di rosa porcello, ovvero l'Asus Eeepc 701 che esiste anche da noi ma, manco a dirlo, costa di più. L'abbiamo preso dal solito Yodobashi pagandolo ¥48,800 (circa 288€ contro i 329€ a cui si vende attualmente qui); per farvi capire il grado di conoscenza delle lingue straniere in Giappone vi dico solo che per chiedere alcune informazioni siamo dovuti ricorrere al traduttore simultaneo online di Altavista, messo a disposizione dal pc di un addetto del negozio, dato che nessuno là dentro parlava inglese (tanto per cambiare) e io non conoscevo i termini giusti per chiedere specifiche tecniche in giapponese. E' sufficiente un adattatore per la presa elettrica per poterlo usare in Italia e non occorre neanche un trasformatore poichè funziona anche col nostro voltaggio.

E' un gioiellino, un vero computer da borsetta; lo schermino è da 7 pollici, il design è compatto, è disponibile in 4 diversi colori per l'Italia e 5 per il Giappone, si avvia in un nanosecondo e finora non mi si è mai piantato, ha 4 Gb di memoria (ma è possibile aumentarli e aggiungere/salvare nuovi dati intercambiando le memory cards), la webcam da 1,3 MegaPixel è integrata e il modem per la connessione Wi-Fi è anch'esso integrato, oltre naturalmente ad essere già predisposto per la connessione LAN. Il sistema operativo è Windows Xp nella sua versione giapponese, che non è così difficile da capire visto che ti puoi aiutare con le icone e la posizione delle scritte che chiaramente sono uguali...se si ricorda a memoria la loro collocazione e si mastica un minimo della lingua non si hanno praticamente problemi di sorta.

Fare click QUI per aprire il .pdf e conoscere le specifiche tecniche, i colori ed i prezzi in cui è venduto in Italia. In Giappone oltre ai colori presenti in questo listino c'è in più l'azzurro, cliccare QUI per vedere la pagina nipponica dedicata a questo prodotto.

Ma veniamo ora al titolo del post, perchè "intamarrare" il pc? Semplice, perchè in Giappone c'è un vero e proprio culto per le decalcomanie! Sono davvero dei fanatici e per loro è normale usarle per abbellirci il cellulare, la macchina fotografica, il Nintendo DS, l'I-Pod o il computer; negozi come lo Yamashiroya a Ueno o il KiddyLand ad Harajuku, per citarne due fra i più noti e ben forniti, sono letteralmente pieni zeppi di bellissime decalcomanie da applicare su qualsiasi apparecchio elettronico capiti a tiro. Io, non potendo pacchianizzare il cellulare, ho scelto come "vittima" il mio nuovo computerino, determinata a coprirne ogni centimetro libero disponibile^^

Ecco qui sotto alcuni esempi di ciò di cui parlo (cliccate sopra le foto per ingrandirle); questi che si possono vedere sono dei finti cellulari decorati con le decalcomanie in vendita allo Yamashiroya, e servono per mostrare ai clienti l'uso che se ne può fare. Pacchiani o no, io trovo che siano quasi delle piccole opere d'arte, anche perchè si possono personalizzare come si preferisce creando mille combinazioni e stili differenti, dando sfogo alla propria creatività^^
Le decalcomanie sono più sicure degli adesivi normali perchè il rischio che si stacchino è minore, dato che si incollano con un sistema simile a quello usato per applicare i finti tatuaggi sulla pelle senza però dover usare dell'acqua, e rimangono solo appena un pò in rilievo sulla superficie.



Ecco qui come si presentava il mio pc poco prima dell'acquisto:

Così invece è diventato appena due giorni dopo xD


11 commenti:

Salvatore Cosentino ha detto...

mmm...anche se solitamente queste cose mi fanno storcere il naso, devo che alcuni risultano anche carini.

Il massimo a cui mi sono spinto io, è un domoku sulla mia macchina fotografica.

ciao ciao

Ami ha detto...

fantastico, tesoro....sei sempre eccellente nello scriver i post. ^_^

Stefania ha detto...

uuuu kawaii! adoro le decalcomanie giapponesi, solo che qui da me non c'è verso di trovarle...ç_ç
In Giappone farò scorta! XD

Gianni ha detto...

Ciao!!!
Anche tu assidua frequentatrice di Yodobashi camera?
Per me è il miglior negozio di elettronica che ho trovato (a parte Sofmap per il mac)
Per quanto riguarda le decalcomanie le trovo kawaii, ma io personalmente non le userei!! :)

stefy ha detto...

Io ho preso delle decalcomanie di un coniglio+fiorellini per il cellulare... ma finora non ho ancora avuto il coraggio di attaccarle, perché ho paura di sbagliare e metterle male... :-(

Cinghius ha detto...

Io e mia moglie abbiamo comprato l'iPod touch da Yodobashi e, manco a dirlo, il giorno dopo lei l'aveva già intamarrato con fiori e decalcomanie varie. Stesso discorso per il cellulare.

Due capolavori del design minimalista pimpati alla grande...mah...io non la capisco.

Però...alla fine non ho resistito e mi sono piazzato un dragone sul retro del SonyEriccson :-)

Rosario E ha detto...

Ciao, complimenti per il tuo Blog. Si sta rivelando una preziosa fonte di informazioni ! Sarò in giappone x 20gg ad agosto e sto cercando un po' di documentarmi. A tal proposito vorrei farti una domanda. Passerò a Tokyo 5gg con la mia ragazza, dal 6 all'11 agosto. Mi sai dare qualche dritta sulle cose che -assolutamente- non devo perdermi ? Ciao e grazie,
Rosario

Matteo ha detto...

Ciao grazie per essere passata dal mio blog.
Quando sei stata in Giappone?

Esiliato ha detto...

Vergogna e ancora vergogna. Come possiamo crogiolarci mai nella nostra superiorita` occidentale se poi mi cedi alla prima cazzatina rosa? Bah!

Obiettivo Japan ha detto...

1.Il computer così rosa già di per sè era fantastico *-*
2.Con le decalcomanie che ci hai messo è ancora mooolto ma mooolto più bello ^o^ davvero bravissima! Complimenti!

giappone ha detto...

*__*