giovedì 11 dicembre 2008

Un errore che non perdona.

A testimonianza che questo blog non é morto, ecco qua un nuovo post, dopo quasi due mesi di silenzio! Ogni tanto qualche ritaglio di tempo riesco a trovarlo per scrivere qui, soprattutto adesso che sono un pó piú libera dal momento che il tanto temuto Nōryoku Shiken é finalmente passato. Su come sia andato non mi pronuncio, ma lasciate che vi racconti del CLAMOROSO errore che ho tragicamente commesso nella seconda parte del listening e che mi ha pregiudicato l'esito delle altre nove domande.

La prima prova, quella sui kanji e sul vocabolario, é andata via liscia ed ero tutta gasata, giá pregustavo un successo. Affronto quindi la prima parte del listening, da fare basandosi sulle immagini contenute in un fascicoletto precedentemente distribuito, e anche qui non ci sono particolari problemi, almeno finché non giungiamo alla fatidica seconda parte di questo benedetto ascolto. Avete presente la scheda delle answers in cui vanno anneriti i pallini corrispondenti alle risposte? Bene, e avete presente anche che il primo in alto é l'esempio, e che all'inizio dell'ascolto tale esempio viene letto? Ebbene, ho totalmente ignorato questo "dettaglio" e sono partita in quarta bella carica ad annerire i maledetti pallini...col risultato che arrivata all'ultima domanda stavo giá per poggiare la matita con aria trionfante quando sento che la voce registrata non annuncia la fine della prova, anzi, continua a parlare. Mi guardo intorno per vedere le facce dei compagni sperando di trovarli smarriti quanto me ma sono tutti a testa bassa intenti a scrivere zelanti, ed in quel momento realizzo...MA PORC...avevo riscritto anche la risposta dell'esempio, con il conseguente risultato che la risposta due era in realtá la uno, la tre la due e via dicendo...insomma un macello, afferro la gomma sperando di riuscire ad effettuare le correzioni alla velocitá della luce ma non c'è niente da fare, sono ormai in preda al panico e stanno giá passando a ritirare le prove. Grandioso, tutte e 9 scazzate, gioia e tripudio (se mi é andata bene ne avró beccate un paio per puro culo).

Per quanto riguarda la grammatica e la comprensione il mio umore era ormai sceso ai minimi storici, com'era facilmente intuibile, per cui ho dovuto fare uno sforzo immane per mantenere la concentrazione e resistere all'impulso di alzarmi e andarmene dopo aver sbattuto un paio di volte la testa contro il muro. Questa terza e ultima parte in particolare é stata allucinante, non finiva mai, un vero e proprio tour de force...non si puó mettere la comprensione di un testo (e nello specifico di un testo in giapponese, mica cazzi...e magari fosse stato uno solo) dopo la grammatica, é cerebralmente devastante, anche se ripensandoci col senno del poi non erano brani difficili, anzi...il problema di fondo é che dopo due ore di tensione e impegno cercando di leggere e capire il giapponese il mio cervello proprio si rifiutava di collaborare, ed ammetto di avere sparato a caso un paio di risposte, il tempo stava scadendo e la mia concentrazione pure.

Questa é la cronaca del mio (disastroso) esame. Sono sicura al 99% di non averlo passato, purtroppo quel fallo sull'ascolto ne ha compromesso il buon esito, senza contare qualche altro errorino qua e lá che contribuirá ad abbassare ulteriormente la media. Bé, la parte positiva é che almeno non passeró i prossimi tre mesi ad attendere trepidante il risultato, tanto so giá come é andata...lo ritenteró l'anno prossimo, ad un livello piú alto e SPERO senza commettere mai piú delle sviste cosí madornali.

Pena l'auto-fustigazione sulle gengive.

5 commenti:

Fabiana - 羽美 ha detto...

Ehilà Kitsune,
ho letto il tuo post sul Nouryoku tutto d'un fiato dato che, anche io, ho passato il primo pomeriggio di domenica scorsa china su quei pallini da riempire con matita rigorosamente HB.
Non ci crederai ma errori come il tuo succedono in maniera eccezionalmente diffusa specie nella chokai dove siamo soli con la nostra ansia davanti ad un nastro!
Per esempio a me l'anno scorso, quando provai per la prima volta il 2kyuu e successe anche a me di sbagliare le righe di alcuni pallini...ebbene, non so se sia stato per quello o altro, ma l'esame l'ho mancato per due punti!! Ho tentato innumerevoli volte a mangiarmi le mani fino a domenica quando l'ho riprovato!
Questa volta tento di essere fiduciosa...^_^
Tu dov'eri? A Milano o Roma? O... in Giappone?

Ami 1 ha detto...

Dolce, dai che l'anno prossimo ci sono anche io! Proviamo insieme, tu il terzo e io il quarto!
GANBATTEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!

ingiappone ha detto...

azzz! effettivamente la chokai è davvero infida, con quella maledetta tabellona! anche io ho fatto lo stesso esame... in Giappone, ovviamente!
quale kyuu hai fatto?
ciao,
marco

nicolacassa ha detto...

Che peccato!!! Comunque chissà magari lo passi!! :)

Anonimo ha detto...

ciao, vorrei che mi contattassi perchè ho una marea di consigli da chiederti visto che ho intenzione di andare a studiare(specialistica di economia e marketing) in giappone il prossimo anno.

fabrina86@hotmail.it