domenica 31 agosto 2008

『記憶』- See-Saw

Nel post precedente ho parlato di musica giapponese citando alcuni brani che mi piacciono, e ora intendo approfondire un pó l'argomento trattando delle See-Saw , un duo pop formatosi nel 1993 (in origine erano un trio, ma il terzo membro ha lasciato il gruppo per proseguire la carriera da solista) composto da Chiaki Ishikawa (voce) e da Yuki Kajiura (testi e musiche); l'ultimo CD che hanno inciso, intitolato "DreamField", é risalente al 2003 e, dal momento che lo possiedo e lo conosco molto bene, non posso che consigliarlo a tutti. Fra le altre cose, il duo ha composto e cantato sigle di chiusura e di apertura per diversi anime, tra cui .hack//SIGN e Mobile Suit Gundam SEED.

In particolare voglio farvi sentire 記憶 (Kioku - Ricordi), una delle sigle di apertura della serie di OVA .hack//Liminality, ispirati all'omonimo gioco per PlayStation2. Non mi dilungheró sulla trama di tali OVA perché non la conosco bene e non mi interessa un granché; ció su cui voglio dilungarmi sono il testo e la musica.
Oltre a farmi venire i brividi (mi capita con ogni canzone che mi suscita un qualche tipo di emozione) questo brano accarezza le mie orecchie perché é un vero piacere ascoltarlo, e ogni volta che lo sento mi stupisco una volta di piú di quanto la lingua giapponese sia musicale.
Includo qui un filmato NON di mia produzione, realizzato da Aeris e dedicato a Final Fantasy X; trovo che la scelta di abbinare questo pezzo alle immagini della coppia del celebre videogioco sia davvero azzeccatissima.


video

記憶 Kioku (Ricordi)

作詞: 梶浦由記 作曲: 梶浦由記 Lyrics: Kajiura Yuki Music:Kajiura Yuki

きっと最後はここに帰って来ると思う Kitto saigo wa koko ni kaettekuru to omou
世界の始まりを二人で見ていた Sekai no hajimari wo futari de miteita
一度だけその場所に確かに届いたから Ichido dake sono basho ni tashikani todoitakara
この手を離しても怖くはないの 二度と Kono te wo hanashitemo kowaku wa nai no nido to

空っぽの身体に降り積もってゆく記憶 Karappo no karada ni furitsumotte yuku kioku
私を少しずつ作って満たして Watashi wo sukoshizutsu tsukutte mitashite
そんな風に人は人の形になるの Sonna fuu ni hito wa hito no katachi ni naru no
忘れたくない想い心に重ねて Wasuretaku nai omoi kokoro ni kasanete

何処まで遠く行く時にも Doko made tooku yuku toki ni mo
私はここに君の中に Watashi wa koko ni kimi no naka ni
君を導く星のように Kimi wo michibiku hoshi no you ni
ずっといるわ Zutto iru wa

君を離れて行く時にも Kimi wo hanarete yuku toki ni mo
胸に刻んだあの場所へと Mune ni kizanda ano basho he to
私はきっと帰れるから Watashi wa kitto kaererukara
振り向かずに行くわ Furimukazu ni yuku wa

空っぽだった胸に愛という名の記憶 Karappo datta mune ni ai toiu na no kioku
君が甘く苦く注いでくれた Kimi ga amaku nigaku sosoi dekureta
一度だけ君の中確かに届いたから Ichido dake kimi no naka tashikani todoitakara
この手を伸ばすこと怖くはないの 二度と Kono te wo nobasu koto kowaku wa nai no nido to

たとえ今見つからなくても Tatoe ima mitsukara nakutemo
大切なものはまだあるの Taisetsu na mono wa mada aru no
君をただ抱きしめた夜に Kimi wo tada dakishimeta yoru ni
辿り着いた Tadori tsuita

君を離れて行く時にも Kimi wo hanarete yuku toki ni mo
私はここに君の中に Watashi wa koko ni kimi no naka ni
君を導く星のように Kimi wo michibiku hoshi no you ni
ずっと側にいるわ Zutto soba ni iru wa

Traduzione
(assolutamente non professionale, pertanto non assicuro la massima esattezza ma spero di aver fatto meno errori possibile...anzi, se ne vedete fatemeli notare^^;)

Penso che alla fine torneró senz'altro qui
Insieme abbiamo visto l'inizio del mondo
Perché sicuramente solo una volta ho raggiunto quel posto
Anche se lasci la mia mano, non avró mai piú paura

I ricordi si accumulano nel mio corpo che sembra vuoto
Li creo e colmo la memoria a poco a poco
E' in questo modo che le persone diventano quello che sono
Pensieri che non voglio dimenticare di accumulare nel mio cuore

Anche quando me ne vado lontano
Sono qui, dentro di te
Come la stella che ti fa da guida
Sono sempre qui

Quando me ne vado e ti lascio
E' perché sono sicuro che potró tornare
In quel posto inciso nel mio petto
Me ne andró senza voltarmi indietro

Tu riempi dolcemente eppur tristemente
Il mio petto che sembrava vuoto con il ricordo chiamato "amore"
Perché sicuramente solo una volta ho raggiunto il tuo cuore
Non avró mai piú paura di tendere le mie mani di nuovo

Anche se adesso non la trovo
Quella cosa preziosa esiste ancora
Sono giunto alla notte nella quale semplicemente ti abbracciavo

Anche quando me ne vado lontano
Sono qui, dentro di te
Come la stella che ti fa da guida
Sono sempre al tuo fianco

Ora, chi conosce un minimo la trama di Final Fantasy X SA che le parole di questa canzone cadono veramente a pennello, nonostante non sia stata scritta specificatamente per questo gioco. Mi complimento ancora una volta con Aeris, il video che ha realizzato é davvero perfetto^^

venerdì 29 agosto 2008

記憶~Memories of a Journey。

Ecco, ci risiamo...ci sono ricascata. Stavo scegliendo alcuni mp3 da convertire in WMA per aggiungerli alla playlist del mio fiammante cellulare giapponese (vi dico solo che é VIOLA ed é un oggettino dotato di un certo carisma) quando all'improvviso mi sono imbattuta in alcune canzoni che non avevo piú avuto occasione di ascoltare da circa un paio di mesi e che mi rievocano pesantemente il mio ultimo viaggio in Giappone. Che cosa comporta il riaffiorare di bei ricordi? Ovviamente tanta, tanta nostalgia e la voglia di tornare che si riaffaccia prepotentemente. Lo sapevo, sono di nuovo in Japan Melancholy Mood!
Comunque, la playlist di canzoni che solevo ascoltare in terra nipponica é la seguente:

☆~Hare Hare Yukai cantata da Hirano Aya, Chihara Minori e Yuko Goto (sigla di chiusura dell'anime Suzumiya Haruhi no Yūutsu)
La canzone che meglio rappresenta questo viaggio, anche perché l'ho scoperta mentre ero lá. Mi mette sempre di buon umore ascoltarla, e l'animazione del balletto del video é un piccolo capolavoro!
☆~ALONES degli Aqua Timez (sesta sigla di apertura di Bleach)
Quante volte l'ho cantata al karaoke? Mio dio ho perso il conto. La adoro.
☆~LOST HEAVEN de L'Arc~en~Ciel (sigla di chiusura del film di Full Metal Alchemist, Conqueror of Shamballa)
Anche questa mi sono sgolata a cantarla al karaoke. Sigh.
☆~Wish cantata da Olivia inspí Reira (seconda sigla di apertura dell'anime di Nana)
Idem come sopra. Attenzione, questo pezzo puó causare una forte raucedine, non abusatene xD
☆~Yes? No? di Arashi
Bellissima. E' stata la colonna sonora del decollo verso il Giappone.
☆~About you Now delle Sugababes (no, non sono avvezza ad ascoltare le Sugababes, ma questa loro canzone mi piace molto)
Pure questo é stato un tormentone del viaggio in aereo. Ha sempre avuto un non so che di nostalgico, ed ora che sono tornata ascoltarla é veramente un'agonia, una vera e propria ode al masochismo xD
☆~I Can do Better e One of Those Girls di Avril Lavigne
Avril va ancora forte in Giappone, esattamente come l'anno scorso. Al karaoke si trova praticamente tutta la sua discografia.
☆~絶望のかけら (Zetsubo no Kakera) e 青空の涙 (Aozora no Namida) dei Mint Julep
Le canzoni e il gruppo meritano un post a parte, ma in breve posso dire che li abbiamo scoperti durante un live per le strade di Harajuku, siamo rimasti folgorati e ne abbiamo subito comprato i CD.

Intendo creare una sezione dedicata alle lyrics, dato che fra i miei hobby vi é quello della traslitterazione dei testi delle canzoni giapponesi (lo ammetto, sono una squallida otaku, mi diverto a fare cose simili da quando avevo 13 anni). E forse un giorno, se troveró mai il coraggio di palesare la mia faccia e (soprattutto) la mia splendida (!) voce, posteró un video di me che canto al karaoke, per espormi impavidamente al pubblico ludibrio xD

lunedì 25 agosto 2008

Scartoffiando allegramente.

Oggi mi é arrivata tutta la documentazione necessaria per iscrivermi al benedetto JLPT e ora sta a me darmi da fare per riempire tutti i moduli, stando bene attenta a rispettare scrupolosamente le regole di compilazione (attenzione a usare sempre uno stampatello molto chiaro, attenzione agli spazi, attenzione a scrivere l'indirizzo sulla busta prima di metterci dentro le scartoffie perché i moduli sono in carta copiativa, attenzione a non staccare nessun foglio dai fascicoli, attenzione a includere due fototessera attaccate con la colla e non con i punti metallici e blablabla...) I giapponesi si confermano scrupolosi (e un tantino rompiballine) come sempre. Ricordo che quando ho sostenuto il DELE, l'equivalente del Nōryoku Shiken ma per la lingua spagnola, c'era un solo modulo da compilare, nessuna foto da allegare (bastava presentare la carta d'identitá in sede d'esame) e una volta riempito il bollettino con i dati personali lo si poteva tranquillamente inviare via fax. Piú comodo di cosí...ma ormai é risaputo che ai giappini piace complicarsi la vita, e in quanto a precisione e meticolositá non sono secondi a nessuno;-)
Quest'anno l'esame si terrá Domenica 7 Dicembre, e la mia sede prescelta é il Centro Linguistico della Bocconi di Milano (l'alternativa era all' Istituto Giapponese di Cultura di Roma, decisamente piú lontano da casa mia e perció scartato fin da subito). Ho tempo fino al 26 Settembre per far pervenire i moduli via posta prioritaria, poi sará quel che sará. Sono ancora un pó indecisa a proposito del livello al quale iscrivermi, propenderei per il terzo, peró temo di fare il passo piú lungo della gamba e alla fine mi sa che sceglieró il quarto, il piú elementare.
Il tempo per prepararsi adeguatamente non é poi moltissimo, appena 3 mesi, e il JLPT giá incalza! Un battito di ciglia e sará Dicembre, ce la faranno i nostri eroi? xD

venerdì 22 agosto 2008

Cose incredibili in Giappone.

No, non voglio fare il verso al blog di Nicola, ma é l'unico titolo che mi é venuto in mente per descrivere questa situazione alquanto anomala da verificarsi in terra nipponica. Dovete sapere infatti che lá é praticamente impossibile vedere innamorati che si scambiano effusioni in pubblico, anzi, giá é difficile vedere anche solo coppie che si tengono per mano; quindi capirete bene perché abbiamo sentito l'esigenza di fotografare la scena di cui ci siamo trovati ad essere spettatori (cliccare sulla foto per ingrandirla):

Eravamo appena scesi dalla metropolitana e stavamo uscendo dalla stazione, quando ci siamo imbattuti in questa coppia giapponese che si teneva per mano...tempo di riprendermi dallo shock che avevo giá messo mano alla fotocamera per immortalare l'avvenimento, piú unico che raro (LOL). A parte loro, in due settimane di permanenza abbiamo visto solo un paio di altre giovani coppie che camminavano tenendosi per mano, ma in generale il contatto fisico é evitato come la peste ed é una cosa da fare solo al riparo da occhi indiscreti; devo dire che in questo io sono molto giapponese, sono piuttosto "orsa" e non amo le smancerie in pubblico (un motivo in piú per apprezzare questo paese! xD)

Ma voi che dite, saranno proprio giapponesi? Lui ha un trolley in mano, non é che in realtá sono turisti coreani o cinesi? Questo spiegherebbe tutto xD

martedì 5 agosto 2008

Uno scorcio dell'Hard Rock Cafè di Roppongi.

Quest'oggi vi parlerò di una cosa tipicamente giapponese (LOL), ovvero l' Hard Rock Cafè di Tokyo, situato più precisamente nel quartiere di Roppongi. In teoria ne esiste anche un altro a Ueno, allocato dove un tempo sorgeva la vecchia stazione del treno Uyeno Eki; di questo però non so nulla perchè non l'abbiamo visitato, un pò per pigrizia, un pò perchè visto uno, visti tutti ;-)
Mi piace molto l'atmosfera rilassata, le luci soffuse, l'ottima musica e il cibo delizioso che si possono trovare all'interno di questi famosi locali, ragion per cui almeno ogni tre giorni dovevamo tornarci, era più forte di noi...come dite? Lì dentro non c'è il vero Giappone? xD

Rispetto ai prezzi di molti altri locali giapponesi, l'Hard Rock non è uno dei più economici, almeno secondo gli standard nipponici; per due Legend Big Cheese (hamburger con formaggio americano ed una succulenta svizzerona con contorno di croccanti patatine fritte, niente a che vedere con le schifezze che ti rifilano al McDonald's che evito come la peste) più due Coca-Cola medie alla spina si spendono sui ¥4300, ovvero circa 25€. Tutto sommato è una bazzecola, che però sembra una fortuna se paragonata ai ¥990 (6€) che spendevamo per due splendidi tonkatsu stra-sazianti completi di riso bianco e zuppa di miso...mangiare in Giappone non è assolutamente un problema, sia dal lato economico che dal lato culinario: è davvero facile trovare prelibatezze a prezzi davvero risibili!

Per chi non è mai entrato in un Hard Rock Cafè, ecco qui un brevissimo filmato di come si presenta al suo interno uno di questi locali; la musica in sottofondo è "Won't Go Home Without You" dei Maroon 5, canzone che è diventata parte della colonna sonora di questo viaggio. Scusate per la qualità un pò infima di questo mini-video ma è stato girato con "mezzi di fortuna" (la macchina fotografica) in un ambiente semi-buio^^;

video

Qui invece una veduta esterna (notare la combatt...ehm studentessa che veste alla marinara e il King-Kong a destra che si arrampica sulla parete); cliccate sulle foto per ingrandirle.

Ed ecco a voi in tutto il suo splendore il Legend Big Cheese di cui vi parlavo prima...è o non è appetitoso? La foto è un pò mossa e sfocata ma portate pazienza, ci tremavano le mani per l'emozione (e la fame!) xD


Questi invece sono due dei nostri cocktails analcolici preferiti; quello a sinistra è alla banana e altra frutta mista (un pò pesantuccio a dir la verità), mentre quello di destra è a base di frutti tropicali, davvero squisitissimo. La cosa migliore è che alla fine potete portarvi a casa i bicchieri, viaggio permettendo...a me e a mio marito è andata bene, anzi è stato un mezzo miracolo perchè nonostante le valigie siano arrivate due giorni dopo di noi (avendo sicuramente subito indicibili sballottamenti), i bicchieri sono giunti a destinazione intatti^^;

Questa è una delle cameriere che indossa i famosi loose socks, tanto amati dalle studentesse giapponesi (anche se adesso non è che vadano moltissimo, se ne vedono ancora in giro ma non così tanti come alla fine degli anni '90 quando c'è stato un vero e proprio boom di questa moda). Notate le gambe piuttosto arcuate, caratteristica di circa il 70% delle ragazze giapponesi; inoltre, molte hanno un'altra curiosa peculiarità che io chiamo "sindrome del piede storto rientrante all'interno" che solitamente è quello sinistro...ma di questo parlerò in un prossimo post, non divaghiamo^^


E ora, un paio di immancabili gadgets. Queste spilline che abbiamo comprato sono state create in occasione del ventiquattresimo anniversario dell'Hard Rock di Roppongi (la data precisa in cui è stato aperto è il 4 Luglio 1983) e probabilmente saranno avanzate dall'anno scorso xD

Infine, questa bellissima geisha vi dà il benvenuto in Giappone!^^